Profilo
Titoli
Relazioni
Pubblicazioni
 
Claudio Gigante è nato a Napoli il 27 febbraio 1972. 
Si è formato all’Università di Napoli “Federico II”, dove si è laureato (1995), ha conseguito il dottorato (1996-1999) e ha svolto attività di ricerca sino al 2003. È stato anche borsista della Fondazione Natalino Sapegno di Aosta (1995-1996).

Nell’estate del 2003 ha vinto il concorso a cattedra di Letteratura italiana bandito dall’Università francofona di Bruxelles (ULB), dove da allora insegna. 

Ha pubblicato diversi libri:

- «Vincer pariemi più sé stessa antica». La ‘Gerusalemme conquistata’ nel mondo poetico di T. Tasso (Napoli 1996); Esperienze di filologia cinquecentesca (Roma 2003); Tasso (Roma 2007), La nazione necessaria. La questione italiana nell'opera di Massimo d'Azeglio (Firenze 2013). Il Rinascimento. Un'introduzione al Cinquecento letterario (Roma 2016), con G. Alfano e E. Russo.

- Con G. Palumbo è curatore de La tradizione epica e cavalleresca in Italia (Bruxelles 2010); con M. Barbato di Aspetti della cultura, della lingua e della letteratura italiana in Belgio (Bruxelles 2011); con D. Vanden Berghe de Il romanzo del Risorgimento (Bruxelles 2011); con E. Russo di Pre-sentimenti dell'Unità d'Italia nella tradizione culturale dal Due all'Ottocento (Roma 2012). 

- Ha curato le edizioni del Giudicio sovra la ‘Gerusalemme’ riformata di Tasso (Roma 2000), del trattato Contro gli astrologi di Girolamo Savonarola (Roma 2000), della Risposta di Roma a Plutarco di Tasso (con E. Russo, Torino 2008), della Gerusalemme conquistata secondo il Ms. Vind. Lat. 72 della Biblioteca Nazionale di Napoli (Alessandria 2010, nella collezione dell’Edizione nazionale).  

I suoi ultimi contributi sono dedicati al Manzoni patriottico (Nota su ‘Marzo 1821’, vv. 69-72in «Filologia e Critica», XXXII 2007, pp. 435-38), al maccheronico europeo (La tradizione del macaronico nell’età della Riforma. Dagli “erasmiani” a Rabelais, nel vol. Gli irregolari in letteratura. Eterodossi, parodisti, funamboli della parola, Roma 2007, pp. 93-115), alla poesia epica di Ferrante Carafa («Maria, madre della vittoria». Ferrante Carafa e l’epopea di Lepanto, in Rime sacre tra Cinquecento e Seicento, a cura di M.L. Doglio e C. Delcorno, Bologna 2007, pp. 19-51), alla teoria della creazione dantesca (Adam sive Christus. Creazione, incarnazione, redenzione nel canto VII del Paradiso, in «Rivista di studi danteschi», VIII 2008, pp. 241-268, e Canto VII. Teologia della creazione e della redenzione, in Lectura Dantis Romana, Roma 2015, pp. 191-218), alle prediche di Lubrano (L’immagine «generativa» nel Quaresimale di Giacomo Lubrano, nel volume La Predicazione nel Seicento, a cura di M.L. Doglio e C. Delcorno, Bologna 2009, pp. 209-236), alle  strutture del mito letterario nel Cinquecento (Figures du mythe dans la poésie de la Renaissance italienne, in Classical Mythology in the Netherlands in the Age of Renaissance and Baroque, Edited by C. Van de Velde, Leuven-Paris-Walpole [MA] 2009, pp. 79-94), al romanzo di Foscolo (Jacopo e Diogene. Appunti su Foscolo e Wieland, in «Filologia e Critica», XXXIV 2009, pp. 206-233; L'«Ortis» e Bernardin de Saint-Pierre. Qualche ipotesi di lettura, nel vol. L'«Ortis» e la Francia. Approcci e prospettive, Bruxelles 2014, pp. 79-96), a I vecchi e i giovani (I "vecchi" e i "giovani" di Zola. Un'ipotesi di Pirandello, nel vol. Armonia e conflitti. Dinamiche familiari nella narrativa italiana moderna e contemporanea (Bruxelles 2014, pp. 35-48). 

Una serie di studi sulla letteratura del Risorgimento, da d'Azeglio a Gadda (sì proprio lui), ha visto la luce negli ultimi anni: La costruzione di un’identità storica. Massimo d’Azeglio dall'«Ettore Fieramosca» al «Niccolò de' Lapi», in Il romanzo del Risorgimento (volume ricordato più sopra), pp. 85-107; «Fatta l’Italia, facciamo gli Italiani». Appunti su una massima da restituire a d’Azeglio, in «Incontri. Rivista europea di studi italiani», 26 2011, pp. 5-15; Scrittori del Risorgimento “precursori del fascismo”? A proposito di un luogo comune della storiografia letteraria fascista, in «Intersezioni», 3, 2011, pp. 349-368; «Vogliamo Magenta e Solferino». Sull'eredità risorgimentale nel giovane Gadda, in «I Quaderni dell'Ingegnere. Testi e studi gaddiani», n.s., n. 3, anno XII, 2012, pp. 137-156; Effetti dell'unificazione tra entusiasmo, disincanto, delusione (Cattaneo, d'Azeglio, Nievo, Zola, Carpi), nel vol. cit. Pre-sentimenti dell'Unità d'Italia, pp. 397-423; L'angelo sterminatore nella narrativa italiana del disincanto postunitario (Zola, Pirandello, De Roberto, Borgese), in «Filologia e Critica», XXXVII, 2012; Appunti su vite (e opere) non parallele: Nievo, Balbo e d'Azeglio, in Ippolito Nievo et le Risorgimento émancipateur, textes rassemblés et présentés par E. Chaarani Lesourd, Nancy 2013 (= «P.R.I.S.M.I.», n. 11), pp. 271-299; Il problema testuale de 'I miei ricordi' di Massimo d'Azeglio, nel vol. Autografi letterari romanzi e neogreci, Padova 2015, pp. 215-235.

Alla stessa stagione si lega l’organizzazione a Bruxelles con altri studiosi dei convegni internazionali Il romanzo del Risorgimento (4-6 maggio 2010) e Rappresentazione e memoria. La "quarta" guerra d'indipendenza (7-8 dicembre 2015).

Suoi saggi, articoli, interventi sono apparsi su «Giornale storico della letteratura italiana», «Filologia e Critica», «Intersezioni», «Schifanoia», «I Quaderni dell'Ingegnere. Testi e studi gaddiani»,  «Rivista di studi danteschi» «Esperienze letterarie», «Studi tassiani», «Napoli nobilis­sima», «Critica letteraria», «Degrés», «Incontri. Rivista europea di studi italiani», «Between. Rivista dell'Associazione di Teoria e storia comparata della letteratura», oltre che in miscellanee, atti di convegno e altre sedi.

Membro dal 2008 del Consiglio scientifico del Centro Pio Rajna di Roma, membro  dal 2009 del Consiglio di Direzione della rivista «Filologia e Critica» e dal 2012 di «Studi tassiani», Gigante è attualmente direttore del Centre de recherche Etudes littéraires, philologiques et textuelles (Philixte) dell'ULB.

Un elenco delle sue pubblicazioni e delle sue attività è reperibile nelle pagine che seguono. 

 

http://ulb.academia.edu/ClaudioGigante

© Claudio Gigante | 26-04-2014 | un compteur pour votre site